BIBLIOGRAFIA

vaticano

AVVISO ai PELLEGRINI CHE DESIDERANO VISITARE LA TOMBA DI S.TOMMASO APOSTOLO in ORTONA

Per ragioni tecniche di ordine pratico e di sicurezza le Visite nella Basilica Cattedrale vanno effettuate soltanto durante la normale apertura della Basilica (e sospese durante le funzioni religiose).


Non si possono accettare e accogliere pellegrini al di fuori dell'orario normale stabilito.

E' molto importante a questo proposito telefonare e prenotare  per sapere gli orari più adatti e i tempi a propria disposizione.

 

richiesta pellegrinaggio

 

 

contatti

Visite agli articoli
2172206

 

raccolta_lavori_carmine

 

anno 2° numero 50 del 18 SETTEMBRE 2011
XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Liturgia di oggi

Introduzione

In Dio giustizia e misericordia si incontrano. Se la parabola che Gesù racconta ci scandalizza, non dobbiamo interrogarci tanto sul metro di giudizio di Dio, quanto sull’immagine che di lui ci siamo fatti. Il nostro rapporto con Dio è davvero governato dalla gratuità e edificato nell’amore, o siamo buoni soltanto perché ci aspettiamo una ricompensa? Solo dove c’è interesse nasce invidia verso i concorrenti. Dove c’è comunione col Padre abbonda invece l’amicizia verso i fratelli.

Prima lettura - Is 55,6–9: I miei pensieri non sono i vostri pensieri.

Il profeta Isaia invita a mettersi umilmente alla ricerca del Signore. Nessuno può infatti pretendere di essere già sulla strada giusta per trovare Dio, poiché Egli è sempre al di là di qualsiasi nostro obbiettivo.

Dal Salmo 144 - Il Signore è vicino a chi lo invoca.

Chiunque ricerchi il Signore deve partire dalla sua immensa tenerezza, poiché la sua misericordia è un mistero insondabile per la ragione..

 

Seconda lettura - Fil 1,20c–24.27a: Per me il vivere è Cristo.

Per il Cristiano non c’è guadagno che non passi per la comunione con Cristo. Per questo la vita e la morte hanno o non hanno senso a seconda che siano conformi all’esperienza del Vangelo.


Canto al Vangelo:
Alleluia, alleluia. Apri, Signore, il nostro cuore e accoglieremo le parole del Figlio tuo. Alleluia.

Vangelo - Mt 20,1–16: Sei invidioso perché io sono buono?

Nella parabola Gesù ci presenta un’immagine del Padre e della sua giustizia diversa da quella del senso comune. La differenza tra il modo di ragionare dei lavoratori della prima ora e quello del padrone della vigna misura la distanza tra la grandezza di Dio e la piccolezza dei nostri idoli.

Approfondimenti

 
PRIMO CONVEGNO REGIONALE DI LITURGIA

"L'ars celebrandi è la migliore condizione per l'actuosa participatio. L'ars celebrandi scaturisce dall'obbedienza fedele alle norme liturgiche nella loro completezza, poiché è proprio questo modo di celebrare ad assicurare da duemila anni la vita di fede di tutti i credenti, i quali sono chiamati a vivere la celebrazione in quanto popolo di Dio, sacerdozio regale, nazione santa (cf.1Pt 2,4-5.9)".
(Benedetto XVI, Sacramentum Caritatis, n. 38)

L'Ufficio Liturgico Regionale, espressione della Conferenza Episcopale Abruzzese e Molisana, promuove, per il prossimo 24 Settembre 2011, a Lanciano, presso la Cattedrale, il PRIMO CONVEGNO REGIONALE DI LITURGIA con il tema "Animare la celebrazione: un'arte difficile?".

Sarà, questa, un'opportunità per riflettere ed interrogarsi "sull'ars celebrandi". Questo Convegno vuole suscitare, ed incrementare, nelle comunità parrocchiali delle diocesi dell'Abruzzo Molise, l'attiva partecipazione dei fedeli per meglio vivere, far vivere e compenetrare, attraverso le celebrazioni liturgiche, i misteri della fede. Prenderanno parte al Convegno, in qualità di rela-tori, S. E. Mons. Luca Brandolini (Membro del la Commissione Episcopale per la liturgia e Presidente emerito del Centro di Azione Liturgica), Mons. Franco Magnani, Direttore dell'Ufficio Liturgico Nazionale, Suor Cristina Cruciani (dell'Istituto Suore Pie Discepole del Divino Maestro) e Mons. Vincenzo De Gregorio (Consulente dell'Ufficio Liturgico Nazionale per la musica liturgica); questi liturgisti consentono al Convegno di offrire un alto livello di contenuti e un adeguato stimolo alfine di cogliere la sfida educativa della liturgia. Ad ulteriore arricchimento, il Convegno vedrà nel pomeriggio, la presentazione del Repertorio Nazionale dei Canti per la Liturgia, realizzato dalla Conferenza Episcopale Italiana, con un importante parte riservata alle indicazioni e suggerimenti per sempre di più migliorare l'aspetto dell'animazione musicale nelle celebrazioni liturgiche, ed accrescere la qualità e competenza dei tantissimi Cori liturgici che operano nell'ambito del territorio abruzzesemolisano.

SONO INVITATI
I PRESBITERI, DIACONI, SEMINARISTI, RELIGIOSI E RELIGIOSE, LETTORI, ACCOLITI, MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE, ANIMATORI DELLA LITURGIA, DIRETTORI DI CORI, RESPONSABILI DEI GRUPPI DEI MINISTRANTI.

PROGRAMMA

Ore 09.00
Preghiera iniziale presieduta da Mons. Emidio Cipollone, Arcivescovo di Lanciano-Ortona

Ore 09.30
Saluto del delegato CEAM per la Liturgia Mons. Salvatore Visco, Vescovo di Isernia-Venafro

Ore 09.45
Saluto di Don Franco Magnani, Direttore Ufficio Liturgico Nazionale

Ore 10.15
Relazione: L’arte del celebrare Mons. Luca Brandolini, Vescovo emerito di Sora-Aquino-Pontecorvo  Presidente emerito del Centro di Azione Liturgica

Ore 11.00 Pausa

Ore 11.30
Relazione: “Tutto è pronto. Venite!” (cf. Lc 14,17). Costituire un “gruppo liturgico” Suor Cristina Cruciani PDDM

Ore 12.15
Interventi

Ore 13.00
Pranzo presso l’Auditorium di Diocleziano

Ore 15.30
Relazione: Il repertorio nazionale dei canti per la liturgia Mons. Vincenzo De Gregorio, Consulente dell’ULN per la musica liturgica

Ore 16.45
Conclusioni

Ore 17.30
Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Tommaso Valentinetti, Presidente CEAM, Arcivescovo di Pescara-Penne

La Basilica Cattedrale San Tommaso Apostolo utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.