BIBLIOGRAFIA

vaticano

AVVISO ai PELLEGRINI CHE DESIDERANO VISITARE LA TOMBA DI S.TOMMASO APOSTOLO in ORTONA

Per ragioni tecniche di ordine pratico e di sicurezza le Visite nella Basilica Cattedrale vanno effettuate soltanto durante la normale apertura della Basilica (e sospese durante le funzioni religiose).


Non si possono accettare e accogliere pellegrini al di fuori dell'orario normale stabilito.

E' molto importante a questo proposito telefonare e prenotare  per sapere gli orari più adatti e i tempi a propria disposizione.

 

richiesta pellegrinaggio

 

contatti

Visite agli articoli
1969536

 

raccolta_lavori_carmine

 

locandina_novena_s_SebastianoArcidiocesi di Lanciano - Ortona
Comunità parrocchiale san Tommaso ap.

NOVENA DI SAN SEBASTIANO
dall'11 al 19 Gennaio 2016 ore 18.00
Santa Messa e Novena in preparazione alla festa liturgica

 

FESTA DI SAN SEBASTIANO

Milano, 263 ca. – Roma, 304 ca. 

Le notizie storiche su san Sebastiano sono davvero poche, ma la diffusione del suo culto ha resistito ai millenni, ed è tuttora molto vivo. Ben tre Comuni in Italia portano il suo nome, e tanti altri lo venerano come santo patrono. San Sebastiano fu sepolto nelle catacombe che ne hanno preso il nome. Il suo martirio avvenne sotto Diocleziano. Secondo i racconti della sua vita sarebbe stato un cavaliere valsosi dell'amicizia con l'imperatore per recare soccorso ai cristiani incarcerati e condotti al supplizio. Avrebbe fatto anche opera missionaria convertendo soldati e prigionieri. Lo stesso governatore di Roma, Cromazio, e suo figlio Tiburzio, da lui convertiti, avrebbero affrontato il martirio. Tutto ciò non poteva passare inosservato a corte, tanto che Diocleziano stesso convocò Sebastiano. Inizialmente si appellò alla vecchia familiarità: «Ti avevo aperto le porte del mio palazzo e spianato la strada per una promettente carriera e tu attentavi alla mia salute». Poi passò alle minacce e infine alla condanna. Venne legato al tronco di un albero, in aperta campagna, e saettato da alcuni commilitoni. (Avvenire)

Martirologio Romano: San Sebastiano, martire, che, originario di Milano, venne a Roma, come riferisce sant’Ambrogio, al tempo in cui infuriavano violente persecuzioni e vi subì la passione; a Roma, pertanto, dove era giunto come ospite straniero, ebbe il domicilio della perpetua immortalità; la sua deposizione avvenne sempre a Roma ad Catacumbas in questo stesso giorno.

leggi altro su San Sebastiano

 

Novena a S. Sebastiano
dall’11 al 19 Gennaio

 

O Glorioso Martire San Sebastiano, che, da cittadino di Narbona, sei cresciuto a Milano, apprezzato soldato dagli imperatori Diocleziano e Massimiano: tu che hai tenuto viva la tua fede in Cristo aiutando e confortando coloro che, da cristiani, subivano il martirio, ottieni a noi il coraggio di affermare l’amore a Cristo, contro ogni derisione e disprezzo, senza vergogna di dirci e professarci cristiani.   (Gloria)

O Glorioso Martire San Sebastiano, che, a Roma, nella grande persecuzione, hai ricevuto da Papa Caio,  il titolo di “Difensore della Chiesa” non curandoti del pericolo della morte, concedi a noi di affermare con audacia l’appartenenza alla Chiesa Cattolica, condividendo la dottrina e l’insegnamento del Sommo Pontefice.  (Gloria)

 

O Glorioso Martire San Sebastiano, che mostrasti l’ardire di rimproverare l’imperatore Diocleziano per le sue nefandezze, e così, andasti incontro al martirio, implora dal Signore per noi la fedeltà all’amore di Cristo, così da meritare la tua protezione da ogni male, fisico, morale e spirituale.   (Gloria)

 

PREGHIERA A SAN SEBASTIANO

O glorioso San Sebastiano, 
che per amore del Signore 
sopportasti il crudele martirio, intercedi per noi.

Tu che hai dato la vita per Gesù e il suo Vangelo, 
ottienici il coraggio 
di testimoniare sempre  la nostra fede, 
con l’ardore della parola e l’efficacia dell’esempio.


Per ogni freccia che ha trafitto il tuo corpo, 
donaci la forza di sopportare 
le sofferenze fisiche e spirituali, 
offrendo a Dio ogni nostro dolore, 
affinché diventi per noi occasione di grazia 

e strumento di salvezza.

Fa’, o nostro intercessore, che così purificati 
possiamo giungere, al termine di questa vita, 
a lodarti e ringraziarti 
nel Regno dell’Eterna Gloria, 
ove tu vivi in comunione perfetta 
con il Padre, con il Figlio e con lo Spirito Santo.

Amen

Novena di San Sebastiano in pdf

 

 

La Basilica Cattedrale San Tommaso Apostolo utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.